MORTI EQUIVOCHE E OMICIDI CAMUFFATI DA SUICIDI

CATEGORIA: Corsi in Presenza

DATA: 05 E 06 MARZO

LUOGO: Sala Convegni Istituto REA, via l'Aquila 21 - Pescara

DISPONIBILITA': Sono disponibili ancora 10 posti

PRESENTAZIONE:

Gli omicidi camuffati da suicidi e le “morti equivoche” (equivocal death) rappresentano le sconfitte del nostro sistema investigativo-giudiziario per i seguenti sette motivi: 1) perché i colpevoli non sono stati individuati; 2) perché le vitime e le loro famiglie sono infangate dall'onta del suicidio; 3) perché i famigliari i parenti e gli amici delle vittime portano nell'animo il graffio di lutti e di ingiustizia subiti col marchio “dopo il danno anche la beffa”; 4) perché vi sono assassini in libertà che ridono del nostro sistema investigativo-giudiziario; 5) perché i responsabili degli insuccessi investigativi pensano (ahi-noi) di essere invincibili, fanno squadra e dottrina ed hanno fatto soldi e carriera; 6) perché la storia e le statistiche italiane criminologiche sugli omicidi e sulla metodologia dell'investigazione criminale sono falsate dai dati fallaci delle morti equivoche, dei casi irrisolti e del numero oscuro, così generando risultati falsi. 
Il Seminario analizza sette casi di morte equivoca, mette a nudo gli errori investigativi e procedurali, indica le soluzioni e le attività investigative per rendere giustizia alle vittime.
A ogni caso saranno dedicati 90 minuti  di studi.


Programma


• Le regole dell'investigazione criminale, della criminalistica, della logica e delle scienze forensi per non commettere errori nell'analisi delle morti equivoche e degli omicidi camuffati da suicidi. 
• I criteri scientifici, medico-legali, criminologici, logici e investigativi per stabilire se si tratta di suicidio o di omicidio.
• Le storicità certe da inserire nel quadro globale dati di riferimento nell'investigazione "omicidi camuffati da suicidi e morti equivoche".
• La ricerca delle "red flags" (bandierine rosse = contraddizioni = incongruenze).
• Gli errori da evitare: la dozzina errorifica nell'investigazione "omicidi camuffati da suicidi e morti equivoche".

I SETTE CASI DI STORIA CHE SARANNO TRATTATI:
• Caronia, morte di Viviana Parisi e Gioele Mondello: perché non è "figlicidio-suicidio"
• Monza: carabiniere suicida per forza: azione esecutiva
• Viterbo: il suicidio del crocifisso
• Civitanova Marche – Ortona: il suicida per ubiquità del fisico ascolano
• Roma: il giallo della Lungara
• Savona: l'impossibile suicidio di Glenda Alberti
• Roma Ciampino: la morte di Marcella Leonardi Pacciarella

DOCENTE

Prof. CARMELO LAVORINO: Criminologo, Criminalista, Investigatore, Analista della Scena del Crimine e Profiler, Esperto in BPA (Bloodstain Pattern Analysis Analisi dello schema di formazione delle macchie di sangue. Direttore del CESCRIN (Centro Studi Investigazione Criminale),fondatore e direttore della rivista Detective & Crime (1993) (on line detectivecrime.com). Iscritto all'Albo dei Periti Criminologi del Tribunale Penale di Roma come "Criminologo-Criminalista". Si è interessato professionalmente di oltre duecento casi d'omicidio, Cold Cases e Revisioni di Processi. Consulente criminologico criminalistico investigativo, specializzato in analisi scena del crimine, consulenze tecniche, indagini penali, relazioni tecniche investigative e in "analisi criminale sistemica". Organizzatore e coordinatore di pool tecnici e investigativi. Esperto in management dell'investigazione criminale. Già: docente universitario e relatore in "Tirocinio sopralluogo e scena del crimine", docente in Protezione delle istituzioni, persone ed eventi e relatore presso l'Università di L'Aquila al Corso di laurea Scienze dell'investigazione; per il Collegio Detectives della Catalunya di Barcellona,per diversi corsi delle Camere Penali di Cassino, dell'IPA (International Police Assn.), per la MAFS (Mediterranean Academy of Forensic Sciences), per il SIMEF (Studio Indagini Mediche e Forensi). Già: Investigatore privato autorizzato alle indagini penali dalla Prefettura di Roma; Membro WAD World Association of Detectives come Esperto in Consulenze Criminalistiche e Criminologiche e in Sicurezza; Consulente della FEDERPOL ; Investigatore Collaboratore della Tom Ponzi Investigations; Socio AIPROS Associazione Italiana Professionisti della Sicurezza; Socio MAFS (Mediterraneam Academy of Forensic Sciences); Socio Benemerito dell'ANEB (Associazione Nazionale Esperti Balistici); Socio CPI (Collegio Periti Italiani) - Categoria Criminalistica sub-categoria Analisi e comparazione della grafia e Analisi scena del crimine. Ha scritto quattordici libri e oltre 500 saggi sulle tecniche investigative e di analisi criminali. È stato consulente della TaoDue Film per il film "Il delitto di Via Poma". Membro Onorario dell'Istituto REA APS.


Quota di Partecipazione: 110,00 Euro Iva Compresa / Iscritti entro il 15 Febbraio: 90,00 euro iva compresa

Forze dell'ordine: 70,00euro iva compresa

PAGAMENTI ACCETTATI:

  • Paypal
  • Bonifico Bancario intestato a: Istituto Rea APS Coordinate Bancarie: IT18 T054 2415 4100 0000 1000 943 banca popolare di bari filiale di Pescara

Evento a Numero Chiuso: 10 posti disponibili